DSCF0055.jpg

■ WHAT'S PLAYGROUND STORIES?

Playground is my first short film.
A series of episodes about the adventures of two young boys in a science-fiction reality.

■ WHAT IS THE PLOT?

The voice of one of the two grown-up children tells the story of his life during an interview.


■ WHAT'S THE STRUCTURE OF THE SERIES?

Each episode is divided into acts, each act is the visual response to the questions asked by the interviewer. Each act tell an independent story and
the sum of them creates a complete story. The entire project will last many years so that the actors will really grow up until they reach the age of the interview.

■ HOW THE PROJECT IS MADE?

The entire project, for now, has been realized with no budget and with basic equipment. An entry level DSLR, two economic lens, 20$ tripod and a handful of friends. The make-up for the zombies was made by Francesco Fabiani without receiving any financial compensation, unfortunately.


■ HOM MUCH TIME DID THAT TAKE?

Every act was shot in a single day. In the case of the last act of the first episode we had to shoot it all over again because of a memorycard failure.

■ WHY IS IT PUBLISHED ONLY NOW?

Shoot with friends and family without being able to give any financial compensation is extremely difficult. Many days of filming have been postponed several times because of commitments on the part of the "actors" and so the entire post-production and postponed several weeks impacting on my move to New York City. A series of works, collaborations and events skirted the whole process to date.


■ WHEN YOU WILL START THE NEXT EPISODE?

When we find a budget.
Any kinds of budget...

 

■ COS'E' PLAYGROUND STORIES?

Playground stories è il mio primo cortometraggio.
Una serie di episodi che racconta le avventure di due bambini in una realtà fantascientifica.

■ QUAL'E' LA TRAMA?

La voce ormai adulta di uno dei due bambini ci racconta la storia della sua vita durante un intervista.

■ COME SARA' SVILUPPATA LA SERIE?

Ogni episodio è diviso in atti, ogni atto rappresenta la risposta visiva alle domande fatte dall'intervistatore. Ogni atto racconta un avvenimento indipendente e la somma di essi crea una storia completa. L'intero progetto durerà anni in modo che gli attori crescano realmente sino a raggiungere l'età dell'intervista .


■ COME E' STATO REALIZZATO?

L'intero progetto, per ora, è stato realizzato senza nessun budget e con attrezzatura base.
Una reflex entry level, due obbiettivi economici, un cavalletto da 20$ e una manciata di amici.
Il make-up per gli zombie è stato realizzato da Francesco Fabiani senza ricevere nessun compenso economico, purtroppo.

■ QUANTO TEMPO E' SERVITO?

Ogni atto è stato girato in un unico giorno.
Nel caso dell'ultimo atto del primo episodio  abbiamo dovuto girare tutto da capo per via di una memorycard deceduta.

■ PERCHE' VIENE PUBBLICATO SOLO ORA?

Girare con amici e familiari senza poter dare nessun compenso economico è estremamente difficile.
Molti giorni di riprese sono stati posticipati più volte per via di impegni da parte degli "attori" e quindi l'intera fase di post-produzione e slittata di diverse settimane incidendo sul mio spostamento a New York City. Una serie di lavori,collaborazioni ed eventi a fatto slittare l'intero processo ad oggi.

■ QUANDO INIZIERANNO LE PROSSIME RIPRESE?

Quando troveremo un budget.
Qualsiasi tipo di budget...

-

DSCF0005.jpg


■ WHO IS FRANCESCO FABIANI?

Francesco Fabiani is a sculptor and special effects make-up artist for film, 26 years old (for now). He lives in London and loves his job, which is why he was forced to leave home and migrate to another state.


■ HOW DID YOU REACH SUANY P. ?

We met by chance, on internet , I was working on a horror short film that was never done and he was looking to do something like that and we could have the opportunity to use costumes and prosthetics already done. Then we lost any contacts for  almost a year. From one day to another we started to reach back again and within a few months we had everything ready for shooting Playground Stories.
 

■ WHY DID YOU PARTICIPATE IN THIS PROJECT?

I love my job and I liked the idea of orking with someone who has good ideas. That's the only reason why I did it without any compensation .... a good idea to start for justify an economic sacrifice and effort.

■ HOW DID YOU LIVED THIS EXPERIENCE?

I enjoyed it so much, we killed with laughter, but I was also very tired of being alone, I had to think of everything for the special effects. I have to thank one of the zombies, the only girl in the short , Federica Fiore that has helped me more than once in the post set removing all the make-up and helping alot.

■ THE MOST DIFFICULT THING?

Being able to do all the tricks and the prosthesis without having a penny in your pocket, only the basic materials where so expensive.

■ FUTURE?

Who can tell, I am in London banging my head left and right, some jobs but there is always an unknown factor in this world. I very much hope in this series because I believe that i have grown a solid working relationship and trust with Suany. So the answer to your question is: we will see in the future.

 

 

■ CHI E' FRANCESCO FABIANI?

Francesco Fabiani è uno scultore e truccatore di effetti speciali cinematografici, di 26 anni(per ora). Vive a Londra e ama il suo lavoro, motivo per cui è stato costretto ad andarsene da casa e ad emigrare in un altro stato.


■ COME TI SEI AVVICINATO A SUANY P. ?

Ci siamo conosciuti quasi per caso, via internet, io stavo preparando un cortometraggio horror che poi non è stato mai realizzato e a lui interesava fare qualche cosa del genere quindi sfruttando costumi o protesi gia pronte. Poi non ci siamo ne visti ne sentiti per quasi un anno. Da un giorno ad un altro abbiamo ricominciato a scriverci via internet e nel giro di pochi mesi avevamo tutto pronto e iniziammo a girare Playground Stories.

■ PERCHE' HAI DECISO DI PARTECIPARE A QUESTO PROGETTO?

Amo il mio lavoro e mi piaceva l'idea di collaborare con qualcuno che avesse delle buone idee. Unico motivo per cui l'ho fatto senza compenso....una buona idea di partenza che giustificasse un sacrificio economico e di fatica.

■ COME HAI VISSUTO QUESTA ESPERIENZA?

Mi sono divertito tanto, ci siamo ammazzati dalle risate ma mi sono anche stancato molto, essendo solo, dovevo pensare a tutto io per il Make-up. Devo ringraziare però uno degli zombie, l'unica ragazza del corto Federica Fiore che mi ha aiutato piu di una volta nel post set, a struccare i vari zombie e semplificarmi le giornate.

■ LA DIFFICOLTA' MAGGIORE?

Riuscire a fare tutti i trucchi e le protesi senza avere un soldo in tasca, considerando i costi dei materiali

■ FUTURO?

E chi può dirlo, io sono a Londra sbattendo la testa a destra e a manca, qualche offerta di lavoro c'è ma è sempre un incognita in questo mondo. Spero molto in questa serie perchè credo che con Suany si sia instaurato un rapporto professionale solido e di fiducia. Quindi la risposta alla domanda è : ci si risente nel futuro.

DSCF0063.jpg


■ WHO IS MANUEL ZOPPO?

Manuel is a 12 years old boy who has never been an actor before this experience. In the real life  i am a student in middle school and  in a dance class.
 

■ WHICH ROLE DID YOU PLAY?

In Playground Stories i am one of the two leading actors.. a child who live in a city infested with zombies.. he has a bit of fear but at the same time the character enjoys to "play" with them.

■ HOW DID YOU LIVED THIS EXPERIENCE?

It 's been a great experience ... very hard because there were so many shoots and it was very tiring but I know that we will do other episode when we are more older... so I'm even happier.
 

■ THE MUST DIFFICULT TIME?

The first day of shooting was very tiring, we were shooting at night and it was very cold but the most difficult time was when we shot , just me and Yuri, on the roof of a building... that was definitely the most difficult time.

■ THE BEST ONE?

The best and the most fun was when we were shooting with three zombies on stage and we shot all together, we had a really great time.

■ FUTURE?

In the future I would like to make many more episodes of Playground Stories or other series with my cousin Suany P. , i will work hard.


■ CHI E' MANUEL ZOPPO?

Manuel e un ragazzo di 12 anni che non ha mai fatto l'attore prima d'ora. Nella vita Manuel è uno studente di terza media e frequenta un corso di danza.

■ CHE RUOLO HAI NELLA SERIE?

In Playground Stories sono uno dei due protagonisti che vivono nella loro città infestata da zombie... ha un po di paura ma nello stesso tempo il personaggio si diverte a stuzicarli e a "giocarci".

■ COME HAI VISSUTO QUESTA ESPERIENZA?

E' stata una bella esperienza... molto dura perché le riprese erano tante e quindi è stato stancante a livello fisico però so che gireremo altri episodi quando saremo più grandi e quindi sono ancora più felice.

■ IL MOMENTO PIU' DIFFICILE?

La prima giornata di riprese è stata molto faticosa, giravamo di notte e faceva molto freddo ma la volta più faticosa è stata quando abbiamo girato solo io e Yuri sul tetto di un palazzo...quello è stato sicuramente il momento più difficile.

■ IL MIGLIORE?

Il migliore ed il più divertente è statuto quando c'erano tre zombie in scena e abbiamo girato tutti insieme... ci siamo divertiti molto.

■ FUTURO?

Nel futuro vorrei fare ancora molti episodi di Playground Stories o altre serie con mio cugino Suany P., mi impegnerò tanto.

 

P1110206.jpg

 

■ WHO IS YURI ZOPPO?

Yuri Zoppo is a ten years old boy who loves to play football, he is in middle school and lives in Dragona (Rome).

■ WHAT ROLE DID YOU PLAY?

I am one of the two kid , they have fun but at the same time they are afraid.

■ HOW DID YOU LIVED THIS EXPERIENCE?

It was great fun and I discovered new things, was like making the first goal in soccer.

■ THE MUST DIFFICULT TIME?

There has never been.

■ THE BEST TIME?

The best moments were: when i pretended to pee on a zombie, when Francesco Fabiani stepped on a shit, when we threw a wheel to a zombie, when Manuel fell while running and when we fell in bicycle during a scene. 
 

■ FUTURE?

I would like to shot other episodes of Playground Stories but first I want to shoot new videos and in the meantime play soccer.

I want to thank my cousin Suany for making me do all these things.
Greetings to all.

 

■ CHI E' YURI ZOPPO?

Yuri Zoppo è un bambino di dieci anni che ama giocare a pallone, frequenta la 5ª elementare e vive a Dragona (Roma).

■ CHE RUOLO HAI NELLA SERIE?

Sono uno dei due bambini protagonisti che si divertono e nello stesso tempo hanno paura.

■ COME HAI VISSUTO QUESTA ESPERIENZA?

E' stata molto divertente e ho scoperto nuove cose, è stato come fare il primo goal a pallone.

■ IL MOMENTO PIU' DIFFICILE?

Non c'è mai stato.

■ IL MOMENTO MIGLIORE?

I migliori momenti sono stati: quanto ho fatto finta di fare la pipì addosso a uno zombie, quando Francesco Fabiani ha schiacciato una cacca, quando abbiamo tirato delle ruote addosso a uno zombie, quando Manuel è caduto mentre correva ed in fine quando siamo caduti in bicicletta durante una scena.

■ FUTURO?

Vorrei girare altre puntate di Playground Stories ma prima vorrei girare dei video nuovi e nel frattempo giocare a pallone.

Vorrei ringraziare mio cugino Suany per avermi fatto fare tutte queste cose.
Saluti a tutti.